SANTE, BAMBOLE, PUTTANE

29749849_1641138489267691_7374230074190935056_oGrazia Di Michele torna a Teatro con Sante, bambole, puttane, spettacolo scritto con sua sorella Joanna Di Michele e con la scrittrice e regista Pietra Selva.

Dopo la prova da attrice di Dì a mia figlia che vado in vacanza, con cui ha debuttato al Teatro due di Roma ( due mesi di repliche), il tour internazionale di Chiamalavita, con Maria Rosaria Omaggio, approdato all’Auditorium del Palazzo di vetro di New York, e il successo di Io non so mai chi sono, portato in Festival e teatri in tutta Italia in compagnia di Platinette, Grazia Di Michele ritorna alla forma del Teatro-Canzone con uno spettacolo nuovo, incentrato sulla vita di donne non famose.

Lora, Amina, Irina, Tamira, Anna, Raya, Anja sono tutte sante, bambole o puttane nell’immaginario di tanti, e invece sono solo donne con il loro patrimonio di sentimenti vissuti, liberati, sognati, fraintesi, repressi, immaginati.

A dar loro voce sul palco, tra monologhi e canzoni, saranno Grazia Di Michele e Gloria Liberati, accompagnate da Andy Bartolucci (batteria), Fabiano Lelli (chitarra), Marco Siniscalco (Contrabbasso) e Paolo Iurich (Pianoforte). La regia è di Pietra Selva.

Organizzazione e produzione Paolo Del Vecchio e Valeria Cannavicci.

Quella del prossimo 15 aprile al ridotto del Teatro dell’Aquila è una prima assoluta, inserita nell’ambito delle iniziative di Valore donna, evento teso a valorizzare il lavoro imprenditoriale delle donne.

L’appuntamento è per domenica 15 aprile alle ore 21.00 presso il ridotto del Teatro Comunale dell’Aquila.

L’ingresso è gratuito.

Comments are closed.